Kirghizistan Experience

a partire da: 1590
      • Fotografia
      • Assicurazione
      • Guida in Italiano
      • Hotel
      • Ingressi
      • Pasti
      • Transfer
      • Visto
      • Volo

      EASY WORKSHOP FOTOGRAFICO CON GIOVANNI TAGINI

      Nomadi, verdi pascoli e cavalli in libertà, imponenti montagne che si stagliano fino ai 7000 metri e laghi di un azzurro intenso, yurte e tappeti multicolori: tutto questo è il Kirghizistan, gioiello naturalistico dell’Asia Centrale. Dimentichiamo ogni comfort: il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento, ampiamente ricompensato dalle emozioni e dall’amicizia con il popolo nomade.

       

      SCARICA IL PROGRAMMA

       


      • Italia-BishkekBenvenuti!

        Partenza dall’Italia con volo di linea e pernottamento in volo.

      • Bishkek-Ala Archa-Bishkek (Km80)colazione-pranzo-cena

        Arrivo a Bishkek alle prime luci dell’alba e trasferimento in hotel, camera già disponibile. Incontro con la guida e partenza per il parco Nazionale di Ala Archa. Dopo pranzo tour della capitale: il monumento dell'eroe nazionale Kyrgyz Manas, il cambio della Guardia, il monumento Kurmanjan Datka e infine Piazza Victory, costruita in stile sovietico-kirghiso. Infine sosta al centro commerciale Zum, dove, oltre ad avere uno spaccato della vita quotidiana locale, avremo tempo libero per lo shopping.

      • Bishkek-Son Kul Lake (Km360)colazione-pranzo-cena

        Partenza all’alba verso il lago Son Kul, sulla catena del Tien Shan. E’ uno dei luoghi più spettacolari del paese e una esperienza imperdibile del viaggio. Il lago, a 3000 metri di altezza, è circondato da verdi pascoli dove in estate i nomadi delle regioni vicine riuniscono le loro mandrie. Si assisterà a una dimostrazione dei tradizionali Horse Games: il più bizzarro è l'ulak tartysh, molto simile al buskashi afgano, segue il romantico kyz kuumai ( il rapimento della sposa), per chiudere con la lotta a cavallo. Il pranzo sarà al tradizionale villaggio di Kochkor presso una famiglia locale, mentre il pernottamento è previsto in yurte da 5-6 persone.

      • Son Kul Lake-Tash Rabat (Km280)colazione-pranzo-cena

        Ripercorriamo uno dei tratti della millenaria Via della Seta per raggiungere il misterioso caravanserraglio di Tash Rabat, a 3200 metri di altezza, attraversando il passo Kalmak Ashuu, a 3600 metri. Immancabili compagni di viaggio i cavalli al pascolo, le ventose montagne, il grande e suggestivo scenario della catena montuosa Tien Shan. Raggiungiamo nel pomeriggio il campo tendato nella gola di Kara Koyun per la seconda notte di pernottamento in yurta. Tempo a disposizione per lo shooting fotografico al tramonto.

      • Tash Rabat-Naryn-Kochkor (Km230)colazione-pranzo-cena

        Sveglia di buon mattino per poter immortalare il Caravanserraglio di Tash Rabat alle prime luci dell’alba. Attraversiamo il passo Dolon a 3000 metri di altezza e raggiungiamo Naryn, incastonata in un canyon lungo il fiume. Visita della Moschea Blu e del Museo etnologico e proseguimento per Kochkor. Il villaggio è stato uno dei primi insediamenti scelti dai nomadi per convertirsi alla vita stanziale ed è famoso per la produzione dei colorati tappeti di feltro Shyrdak, lavorati prevalentemente dalle donne. Saremo ospiti in una casa locale per la cena e per il pernottamento.

      • Kochkor-Issyk Kul-Karakol (Km270)colazione-pranzo-cena

        Oggi ci dirigiamo verso il lago Issyk Kul, il secondo lago alpino più grande del mondo. Grazie alle sorgenti di acqua calda che lo alimentano, le sue acque salate non gelano neanche in inverno. Lungo il percorso si effettua una sosta a Bokonbaevo, dove sarà possibile assistere a una dimostrazione di caccia con le aquile (Eagle Hunting). Passeggiata nello Skazka Canyon ( detto anche Fairy Tale), sulla sponda meridionale del lago. Sosta per il pranzo con gli abitanti del villaggio di Tamga ed escursione alla gola di Djety Oguz, in lingua locale “7 tori”, perché le formazioni rocciose di arenaria rossa erosi rassomigliano a dei tori. Infine arrivo a Karakol, fondata nel 1869 dai Russi con ampi viali e case in stile cottage. Qui ci sono comunità di etnia Uigura (turcofona) e Dungan (cinese), che ci ospiteranno a cena e per il pernottamento.

      • Karakol-Cholpon Ata (Km150)colazione-pranzo-cena

        Visita della moschea Dungan, in forma di pagoda, che funge da luogo di culto per la comunità cinese di credo musulmano, della Cattedrale ortodossa costruita interamente in legno e del Museo dedicato all'esploratore Przhevalsky. Proseguimento per Cholpon Ata, ai piedi dei monti Kungey Alatoo. Infine sosta al Museo cielo aperto dei Petroglifi, da qui si gode di una splendida vista sul lago.

      • Cholpon Ata-Bishkek(Km280)colazione-pranzo-cena

        Partenza per Bishkek, lungo il percorso sosta al minareto di Burana e al piccolo museo dove sono esposte le misteriose stele denominate Balbals e risalenti al passaggio dei Turchi. Arrivo a Bishkek, cena in ristorante con spettacolo folkloristico.

      • Bishkek-ItaliaArrivederci!

        Trasferimento in Aeroporto e volo di rientro in Italia.

      06 luglio 2019
      12
      12
      12
      Prezzo a persona in camera doppia
      € 1590
      € 1590
      € 1590
      Supplemento camera singola
      € 116
      € 116
      € 116
      Riduzione per prenotazione entro 28 febbraio
      – € 70
      – € 70
      – € 70

      La quota include:

      • Volo internazionale e tasse aeroportuali
      • Tour con guida locale parlante italiano
      • Pensione completa dal breakfast del 2° giorno fino alla cena dell’8° giorno
      • Ingressi
      • Horse Game a Son Kul Lake
      • Dimostrazione di caccia con le aquile (Eagle Hunting) a Bokonbaevo
      • Assicurazione medico bagaglio

      La quota non include:

      • Assicurazione annullamento, pari a 80 euro per chi viaggia in doppia e 85 euro per chi viaggia in singola
      • Partenza da altri aeroporti (con supplemento)
      • Mance per guida e autista
      • Bevande ed extra personali

       

      Sistemazioni previste o similari

      BISHKEK: Asian Mountains o Green City o Futuro
      SON KUL: pernottamento in yurta
      TASH RABAT:
      pernottamento in yurta
      KOCHKOR: guest house
      KARAKOL: Green Yard GH
      CHOLPON ATA: Karven IK

      Operativo voli:

      TK1876    06LUGLIO   MALPENSA ISTANBUL      19:45-23:40
      TK 344    07LUGLIO    ISTANBUL BISHKEK         00:40-08:45
      TK 349    14LUGLIO   BISHKEK ISTANBUL           06:40-09:35
      TK1895    14LUGLIO   ISTANBUL MALPENSA       11:55-13:45

       

      INFORMAZIONI IMPORTANTI
      E’ possibile cambiare euro (contanti) in valuta locale (som kirghiso) solo con banconote da 50 o 100 in perfetto stato.

      ABBIGLIAMENTO e CORREDO NECESSARIO
      Impermeabile
      Maglione/pullover
      Giacca a vento
      Magliette anche a maniche lunghe per evitare lesioni
      Capello per ripararsi dal forte sole
      Crema solare (SPF 30 o più)
      Spray reppelente contro gli insetti (da utilizzare anche con maniche lunghe)
      Scarpe da trekking per le passeggiate in montagna
      Cassetta di pronto soccorso personale (i problemi più frequenti: calli, stanchezza muscolare, eritema solare e problemi intestinali)
      Set per l’igiene e disinfezione personale
      Costume da bagno (per l’Issyk-Kul)
      Piccolo zaino
      Asciugamano per l’igiene personale in Yurta: La Yurta è composta da 2 letti singoli completamente accessoriati (cuscino, lenzuola e copertina) con elettricità 220v

      N.B.
      Nel periodo estivo la temperatura massima in pianura può raggiungere i 40 gradi, sulle montagne invece può scendere fino a 10 gradi nelle ore notturne.