Armenia tra miti e leggende

a partire da: 1990
      • Experience
      • Assicurazione
      • Guida in Italiano
      • Hotel
      • Ingressi
      • Pasti
      • Transfer
      • Volo

      Un percorso denso e sorprendente attraverso miti, leggende, poesie, canti e storie armene che comincerà dai “piedi” del monte Ararat ove secondo il Libro della Genesi si posò l’Arca di Noè. Un tempo terra pagana, l’Armenia è diventata il confine orientale del mondo cristiano. Un viaggio in cui si svelano le affinità culturali degli armeni con l’Occidente, un’esperienza che rende più vicino questo paese sconosciuto e misterioso.

       

       

      SCARICA IL PROGRAMMA

       

       

      Offerta speciale per i lettori di STORICA National Geographic:

      Anush Gasparyan, autrice del libro “Viaggio in Armenia attraverso miti e leggende”, traccerà il percorso culturale del viaggio. Strada facendo, sulle stupende catene montuose del Caucaso, presenterà con grande entusiasmo il peculiare panorama del silenzioso mondo armeno. Numerose le occasioni di incontro con la gente del luogo, allietate dal suono indimenticabile del duduk e dalle danze popolari. Non mancheranno gli interventi letterari e gli stupendi canti spirituali dell’epoca antica.


      • Italia-ErevanBenvenuti!

        Ritrovo dei partecipanti a Malpensa, partenza per Erevan con volo con scalo e cambio di aeromobile. Arrivo in tarda serata a Erevan e trasferimento in hotel.

      • Erevancolazione-pranzo-cena

        Dopo la colazione incontro con la guida e partenza per le visite della capitale Erevan. La Piazza della Repubblica, la Piazza dell’Opera, Il Monumento “Cascade”, e  il Parco della Vittoria con la statua della “Madre Armenia”. Si visiterà inoltre la Fortezza di Erebuni fondata dal re urarteo Arghishti I nel 782 a.C., e il Museo archeologico nella parte antica della città. Infine al Museo di Storia dell’Armenia, si potrà avere un’idea dell’evoluzione del paese dall’  Età del Bronzo e del Ferro, fino alle tragiche vicende del Genocidio. Il pranzo sarà servito in una taverna tipica e la cena in un ristorante.

      • Erevan-Garni-Gherard-Erevan(Km80)colazione-pranzo-cena

        La prima visita della giornata è prevista al Tempio di  Garni, eretto nel 77 d.C. dal re armeno Tiridate I per volontà dell’imperatore Nerone. Il tempio greco-romano è dedicato al Dio del Sole Mitra, nei pressi del sito sono ancora visibili le terme romane del III secolo d.C., i resti del palazzo reale, le fondamenta di una chiesa del VII secolo d.C. Prima di pranzo si effettua una sosta al “Giardino di Noè”, dove sarà possibile degustare i vini locali, la vodka, il cognac e i gustosi antipasti della cucina armena. Saranno all’opera gli artigiani del legno, della ceramica e dei tappeti, e si assisterà alla preparazione del “lavash”, il pane tradizionale armeno, Patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO. A seguire la visita dell’unico monastero rupestre del paese, Ghegardavank. In una sala del monastero si assisterà ai canti spirituali del IV secolo eseguiti da un coro femminile. Pranzo presso un agriturismo e incontro con un maestro di duduk, un antico strumento musicale tradizionale. Nel 2005 anche la musica per duduk è stata inserita nella lista dei Patrimoni orali ed immateriali dell’Umanità.
        La giornata termina con una passeggiata nel Vernissage, dove gli artigiani armeni espongono i loro prodotti, tra cui croci di pietra in legno e pietra, gioielli di argento e di oro, tappeti, ricami e dipinti.  Cena e pernottamento a Erevan.

      • Erevan-Khor Virap-Noravank (Km280)colazione-pranzo-cena

        Partenza verso il Sud dell’Armenia in compagnia di un esperto archeologo. Lungo il percorso incontriamo il monastero di Khor Virap, in questo luogo San Gregorio l’Illuminatore fu tenuto prigioniero per lunghi anni e da qui si gode di un bellissimo panorama sull’Ararat. Breve sosta al sito archeologico dell’antica città di Dvin, fondata nel 335 e conquistata dagli arabi nel 640 d.C.. Nel 1236, dopo la conquista dei Mongoli, fu definitivamente distrutta e abbandonata. Si prosegue verso il suggestivo complesso monastico di Noravank del XIII–XIV secolo, patrimonio dell’UNESCO. Pranzo presso il monastero. Nel pomeriggio raggiungiamo la Grotta degli Uccelli, dove sono state ritrovate la scarpa e la cantina più vecchie nel mondo risalente a 6100 anni fa. Nell’antichità il vino veniva conservato in giare riposte in ambienti freschi e asciutti e la grotta è stata oggetto di ricerca della National Geographic Society. L’ultima tappa della giornata è al cimitero ebraico, nella vallata di Yegheghis. Le pietre tombali del XIII secolo presentano iscrizioni cuneiformi in ebraico e in aramaico. Cena e pernottamento in hotel nella vallata di Yegheghis.

      • Selim-Noraduz-Ltchachen-Sevan (Km170)colazione-pranzo-cena

        Anche le visite di oggi si svolgeranno con il supporto di un esperto archeologo del luogo. La prima sosta è prevista al caravanserraglio di Selim del XIV secolo. Proseguimento verso il villaggio di Noraduz, il suo cimitero racchiude la più grande concentrazione di khatchkar, le “croci di pietra”, caratteristiche dell’arte sacra armena. Sosta a Ltchashen, sito archeologico risalente al III millennio a.C., qui gli scavi hanno riportato alla luce diverse stratificazioni, che vanno dal periodo pre-urarteo fino all’inizio dell’Età del Bronzo e del periodo romano. Da segnalare la necropoli con circolo funerario di pietre e copertura della fossa centrale ove erano deposti corredo funerario e corpo del defunto. Sosta per il pranzo sul lago Sevan. Sul lago si affaccia l’omonimo monastero circondato da bellissimi khatchkar. Cena e pernottamento in albergo a Diligian o Dzoraghet.

      • Haghbat-Akhtala-Erevan(Km270)colazione-pranzo-cena

        La giornata di oggi è dedicata ai monasteri del Nord del paese. Incontriamo prima il monastero di Haghbat, che nel medioevo era un famoso centro culturale e scientifico. Nel pomeriggio si raggiunge il monastero di Akhtala del XII secolo, famoso per gli affreschi bizantini, testimonianza preziosa dell’arte delle miniature armene dell’epoca.  Il monastero è ancora oggi un luogo di pellegrinaggio dove ogni anno a settembre si radunano Georgiani, Greci ed Armeni. Rientro a Erevan, cena e pernottamento.

      • Erevan-Amberd-Erevan(Km70)colazione-pranzo-cena

        Visita al Museo Matenadaran, dove sono conservati più di 17.000 manoscritti antichi. Partenza verso il monte di Aragatz, il monte più alto dell’Armenia. Qui spicca la fortezza medievale di Amberd, testimonianza dell’architettura militare del medioevo. Dalla fortezza si poteva controllare tutta la pianura dell’Ararat. Pranzo presso una famiglia armena e degustazione di vino in una cantina locale. Infine sosta al Parco delle Lettere armene e rientro a Erevan. Cena e pernottamento.

      • Erevan-Metsamor-Etchmiadzin-Tsitsernakaberd (Km80)colazione-pranzo-cena

        Lungo la strada per raggiungere Etchmiadzin si effettua una sosta a Metsamor, qui nell’Età del Bronzo sorgeva una cittadella fortificata con mura ciclopiche ed un osservatorio. Si raggiunge la cattedrale di Etchmiadzin, edificata nel 330 d.C.  è il centro spirituale dell’Armenia e sede patriarcale del Catholicos, suprema autorità della chiesa per tutti gli Armeni sparsi nel mondo. Trasferimento a Zvartnots e visita della maestosa cattedrale di San Gregorio. Il pranzo sarà servito in una casa locale e si potrà assistere alla preparazione di alcuni piatti tradizionali armeni. Nel pomeriggio si prosegue per Tsitsernakaberd, il Memoriale museo del Genocidio del 1915, edificato nel 1965. Infine tempo libero per loshopping e cena di “arrivederci” in un ristorante tradizionale a Erevan.

      • Erevan-ItaliaArrivederci!

        In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia, con scalo e cambio di aeromobile.

      10
      10
      10
      Prezzo a persona in camera doppia
      € 1990
      € 1990
      € 1990
      Supplemento camera singola
      € 330
      € 330
      € 330
      Riduzione per prenotazione entro il 20 aprile
      – € 140
      – € 140
      – € 140

      La quota include:

      • Volo internazionale da Milano con Ukraine Airlines
      • Tasse aeroportuali
      • Esperta guida locale parlante italiano
      • Pernottamento negli hotel indicati o similari
      • Trattamento come da programma
      • Visite con archeologo nel 4° e 5° giorno
      • Ingressi
      • Assicurazione Medico Bagaglio

      La quota non include:

      • Voli da altri aeroporti, quote su richiesta
      • Assicurazione annullamento, facoltativa, pari al 5% del totale di viaggio
      • Mance per guida e autista

      Hotel previsti in categoria 4 stelle

      Erevan: Aviatrans hotel
      Valle di Yegheghis: Hermon boutique
      Dilijan: Dilijan Resort

      Operativo voli:

      29giugno  Malpensa Kiev 1340 1720
      29giugno  Kiev Erevan    2010 2350

      07luglio Erevan Kiev    0550 0750
      07luglio Kiev Malpensa 1040 1230

      Speciale STORICA National Geographic:

      Qualità del prodotto e amore per la cultura sono alla base della prestigiosa collaborazione tra Storica National Geographic e il tour operator Parextour. Parextour proporrà itinerari di gruppo di alto profilo, in esclusiva per i lettori di Storica, con l’obiettivo di trasformare in viaggi e in esperienze dirette i temi affrontati dagli esperti divulgatori del magazine. Le proposte di Parextour rivolte ai lettori di Storica includono incontri con artisti, scrittori, professori o archeologi che renderanno ancora più affascinante la scoperta di popoli e antiche civiltà.