Il Presidente, Homayoun Zohdi, dopo la laurea in medicina a Teheran, decide di trasformare la passione per i viaggi e le fiere in un’attività di successo.

Nel 1995 fonda Payam Resan Pardis Institute, che offre servizi dedicati agli studenti in partenza per paesi stranieri; tre anni dopo l’attività si allarga, con la creazione di Paryan Tejarat Pardis, che si occupa della gestione dei flussi turistici legati alla partecipazione a fiere e congressi nei vari settori merceologici.

Per fornire un referente unico ai tantissimi clienti, nel 2004 il gruppo acquisisce un tour operator.

Il 2012 è un anno di svolta: la stagnazione del settore turistico in Iran causa un cambiamento nella politica degli investimenti e nel management aziendale.

Dal 2013 il nuovo progetto inizia con Europe Incoming, quindi il gruppo ridimensiona gli uffici di Teheran e sposta la sua base in Europa, a Milano.

Nel 2016 prende forma la volontà di occuparsi anche di outgoing: viene selezionato personale italiano di grande esperienza per la programmazione e lo sviluppo del tour operator, che intende lavorare attraverso il canale delle agenzie di viaggi.

Nel 2017 Parextour si propone sul mercato come referente per la destinazione Iran, arricchita da altre mete: Uzbekistan, Azerbaijan, Armenia, Georgia e Turchia. Prossimamente anche Kazakistan e Turkmenistan.